Mompracem

C'era davvero un'isola chiamata Mompracem

“La mia Mompracem!...” - disse con accento intraducibile. “Vi ho lasciato il cuore su quell’isola.” - Emilio Salgari: Sandokan alla Riscossa)

Mompracem - questo è il luogo del desiderio, non solo per Sandokan, ma anche per molti lettori di Salgari che vogliono andare dove la loro immaginazione può correre libera. Molti lettori si sono chiesti se quest'isola esista davvero. Mompracem è diventato un simbolo e Sandokan è impensabile senza la sua isola, la isola della libertà. Nel corso di "Ciclo dei Pirati della Malesia" di Salgari, quest'isola è più volte persa dai nemici e deve essere riconquistata. L'entourage di Sandokan, tutti uomini induriti dalla battaglia, inizia a ululare quando Sandokan cerca di rinunciare all'isola per stabilirsi altrove con la sua amata Marianna. Marianna si rende conto che non ha senso separare Sandokan da Mompracem. Quindi Mompracem è molto importante. Non a caso ho chiamato la mia homepage Mompracem, e quindi ora viene data una risposta più dettagliata alla domanda se l'isola esistesse.

Secondo Emilio Salgari, l'isola di Mompracem è la patria adottiva di Sandokan e dei suoi seguaci, chiamati "tigrotti" dal Salgari. Sandokan si stabilì su quest'isola dopo essere stato espulso dalla sua attuale casa, Marudu, e da Mompracem combatté contro i colonialisti europei e gli indigeni alleati con loro.

È così che Mompracem è diventato il simbolo per eccellenza della libertà.

Non è chiaro se lo storico Sandokan si sia insediato su quest'isola dopo la caduta di Marudu, ma l'esistenza di Mompracem è confermata su vecchie mappe.

Si trova lì tra Labuan e Brunei ed era considerato un punto di orientamento estremamente importante per i marittimi. Il nome "Mompracem" appare per la prima volta sulle mappe portoghesi del XVI secolo e persiste in diverse varianti ortografiche fino al XIX secolo, quando la stessa isola è indicata come "Keraman" (o: Kuraman), ma etimologicamente entrambi i nomi significano lo stesso .

Ho pubblicato un articolo a riguardo nel 2013:

Gerlich, Bianca: “Alla ricerca dell'isola Mompracem. The Problem of Mapping the Northwest Coast of Borneo from 16th to 20th Century. "In: Oriente Moderno, Volume 93, Issue 1, January 1, 2013. pp. 32-78.

Per l'isola di Mompracem è possibile trovare informazioni sulla storia della sua cartografia, il significato del suo nome, la situazione attuale e ovviamente le immagini di essa.




Canzone "Mompracem Viva" dal film "Sandokan alla riscossa", in cui Sandokan deve riconquistare l'isola di Mompracem.

Di seguito il testo della canzone!

MOMPRACEM

da "Sandokan alla riscossa"

Nella notte, c'e' una luce

mai si spegnerà,

ma buia è la strada

che ci porta verso...


Sole grande, sole giallo

ci accompagnerà,

e vola un gabbiano

che ci guida verso...


Una mano stringe il fiore

della verita'

e il vendo del Sud

gonfia le vele verso...


Una voce, mille voci

gridano con noi,

il fiume piu' limpido

che scorre verso...


Mompracem vivrà

il canto di un bimbo si alzerà

la palma nel vento griderà

a Mompracem c'e' la libertà


Mompracem vivrà

il cuore più forte batterà

la luce negli occhi brillerà

a Mompracem...


Il profumo della terra

sale fino a noi,

e bianca e' la sabbia

che con l'onda giochera'...


Rosso il fuoco della brace,

ci riscaldera'

il mare infinito intorno a noi

per l'eternita'...


Mompracem vivrà

il canto di un bimbo si alzerà

la palma nel vento griderà

a Mompracem c'e' la libertà


Mompracem vivrà

il cuore più forte batterà

la luce negli occhi brillerà

a Mompracem...


Il profumo della terra

sale fino a noi,

e bianca e' la sabbia

che con l'onda giochera'...


Rosso il fuoco della brace,

ci riscaldera'

il mare infinito intorno a noi

per l'eternita'...